News
Leave a comment

WORLD DOG SHOW 2015

Dal 10 al 14 giugno si è tenuta a Milano World Dog Show 2015, la più prestigiosa e attesa esposizione canina a livello mondiale, organizzata dall’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI) e sponsorizzata da Royal Canin Italia. La manifestazione, tornata a Milano dopo 15 anni, ha visto la partecipazione di oltre 29.000 cani iscritti, di cui oltre 8.000 provenienti dall’Italia, seguita, per numero di partecipanti, dalla Francia con circa 1.700 e dalla Russia con quasi 1.500 cani.

 

 

 

Tra le 340 razze presenti, quelle più gettonate sono state il pastore tedesco, il golden retriever, il labrador retriever, il jack russel, il chihuahua e il cavalier king charles spaniel. Quelle più particolari sono state il podengo portoghese, lo spitz finnico, il bracco d’Ariége e il cane da pastore maiorchino. Tra le razze in attesa di riconoscimento quella millenaria, da guardia e difesa del gregge denominata cane di Fonni, come l’omonima città sarda situata a mille metri sopra il livello del mare, presentata al World Dog Show 2015 di Milano.

 

 

 

 

Questi sono i dati, ma per noi è stata la scoperta di un mondo, fatto di passioni a cui si dedica la vita. Abbiamo avuto modo di vedere dal vivo esemplari di razze viste finora solo nei libri. L’atmosfera respirata era di eccitazione, aspettative e speranze da parte degli allevatori giunti da tutto il mondo. Abbiamo conosciuto varie figure professionali che accompagnano allevatori e cani in questa expo, come i toelettatori e gli Handler, che sono coloro che conducono i cani sul ring, che dispongono a volte di un vero e proprio armamentario di cani da far gareggiare. Inoltre è stato possibile scoprire tutti i nuovi prodotti dedicati al mondo dei nostri amici pelosi, con espositori e numerosi gadget in omaggio.

 

 

 

 

Da appassionata del mondo cinofilo sono rimasta sorpresa, come ogni realtà professionale vista dall’interno si rivela molto più complessa, piena di passione a cui si dedica la gran parte della giornata, ma anche con la vera competizione propria di una gara. I cani sono tutti quei soggetti, che noi a casa non avremo mai, educati, socievoli e obbedienti ad un livello quasi irreale rispetto a come si comportano quelli di noi comuni mortali.

 

 

Author: Giorgia Fiore

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *