Fashion, Graphic
Leave a comment

TIMEFLY

Timefly. Il solo nome mette addosso curiosità.

Sarà una macchina del tempo? No, è un nuovo progetto ambizioso e molto particolare di questa compagnia dal nome, direi, indimenticabile.

 

 

 

Sappiamo fin troppo bene quanto la tecnologia e la grafica 3D si stia impadronendo di ogni campo, e con Timefly si è infilata anche nel mondo fashion. L’idea di base è creare dei poncho con le grafiche 3D di svariati artisti, dai più conosciuti ai meno.

 

TimeflyThe name alone creates suspance.

 Will it be a time machine? No, it’s a new particular and very ambitious project of this company whose name, I would say, is unforgettable. We all  know too well how technology and 3D graphics are taking hold of each field, and with timefly it also has slipped in the fashion world. The basic idea is to create 3D graphics ponchos, from the most to the less known artist. The result is a look a bit seapunk, and demands a certain nerve to be worn.

 

 

Il risultato è un look un po’ seapunk, e pretende una certa sfacciataggine per essere indossato.

Avere un poncho Timefly è come entrare dentro ad un video ed indossarne il contenuto: i colori sono forti, eccessivi quasi, e le forme precise e nitide. Il tessuto sembra interattivo, tanto sono perfette le stampe. 

 

Having a timefly poncho is like stepping inside a video and wore its content: the colors are strong, almost excessive, and the shapes precise and sharp. The printings shown on the photos online are so perfect that the fabric looks somehow interactive.

 

 

Author: Giulia Macrì

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *